“GRAN CASINO’ – storie di chi gioca sulla pelle degli altri”: serata di teatro civile promossa di NOI Vittorio Veneto sul tema del gioco d’azzardo patologico

NOI Vittorio Veneto è sensibile a tutte le problematiche sociali e si propone di aiutare comunità e individui a progredire verso la costruzione di un mondo migliore, sul fondamento del Vangelo.

Problematica molto attuale e grave è il gioco d’azzardo patologico, vera e propria dipendenza che colpisce numerose persone con ricadute, anche drammatiche, sulle famiglie e la società.

Inquadriamo la questione:
Secondo la ricerca condotta da IPSOS con Università Sapienza Roma nel 2013, circa 800 mila persone adulte tra 18-74 anni hanno avuto comportamenti di gioco problematico. Dall’ultima indagine IPSAD®2013-2014 risulta che il 42,9% della popolazione di 15-64 anni, che corrisponde a quasi 17 milioni di persone, ha giocato almeno una volta somme di denaro; di questi oltre 5milioni e mezzo sono giovani adulti di 15-34 anni, con una prevalenza equivalente al 42,7%.
Questo morbo è ancor più pericoloso poiché, spesso, si consuma on-line, senza alcun limite di tempo e di spazio e in solitudine.
Secondo la Relazione Annuale al Parlamento del 2015, sono circa 12 mila le persone in trattamento per questa patologia riconosciuta, in 200 servizi territoriali Ser.D. Il decreto legge 13 settembre 2012, n. 158 (Decreto Balduzzi), convertito con modificazioni dalla legge 8 novembre 2012, n. 189 prevede che i cittadini italiani possano essere curati per GAP (gioco d’azzardo patologico) presso i servizi dipendenze presenti in tutte le Aziende Sanitarie.
In provincia di Treviso, nel 2016, 315 giocatori incalliti hanno chiesto di farsi curare dai servizi dell’Ulss 2 Marca Trevigiana nelle tre sedi di Treviso, Asolo o Pieve di Soligo. Per la dr.ssa Michela Frezza, coordinatrice del Dipartimento Dipendenze dell’Azienda sanitaria, è solo la punta dell’iceberg. Secondo uno studio nazionale del 2008, infatti, solo il 10% dei giocatori patologici si rivolge ai servizi sanitari. Il restante 90% rimane sconosciuto al servizgran casino'io pubblico.
Consideriamo questa patologia particolarmente grave e subdola poiché agisce su più livelli:
– provoca spesso disastri economici all’intero nucleo familiare
– si associa ad altri problemi già presenti nella vita della persona, esaltandoli
– degrada l’autostima e la percezione di sé dell’individuo
– coinvolge tutte le dimensioni della vita: salute, psiche, relazioni, economia, professione …
– genera cultura del facile, del disimpegno, della de responsabilità …
– costituisce una piaga sociale di cui deve farsi carico la collettività.

NOI Vittorio Veneto intende agire, anche su questo fronte, con lo stile che gli è proprio: usando linguaggi accessibili a tutti e facilmente accoglibili. Abbiamo quindi scelto, come consiglio direttivo, di affrontare la questione e cominciare a divulgarne la conoscenza attraverso il teatro.
La nostra proposta.
Vi proponiamo di venire a vedere lo spettacolo teatrale “Gran Casinò” – storie di chi gioca sulla pelle degli altri .

Si tratta di uno spettacolo per dire no al gioco d’azzardo, anche legale e per contribuire a creare consapevolezza su un perverso business gestito da lobby del gioco. La compagnia teatrale che lo propone è “Itineraria Teatro” (si tratta di una compagnia di teatro civile di Cologno Monzese che opera fin dal 1994).

La data dello spettacolo è il 27 ottobre 2017, con inizio alle ore 21.00 presso l’Auditorium “G. Toniolo” a Conegliano, Via Galileo Galilei 32. L’ingresso è a offerta libera.

Per informazioni: vittorioveneto@noiassociazione.it; tel. 043864181

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...