“GRAN CASINO’ – storie di chi gioca sulla pelle degli altri”: serata di teatro civile promossa di NOI Vittorio Veneto sul tema del gioco d’azzardo patologico

NOI Vittorio Veneto è sensibile a tutte le problematiche sociali e si propone di aiutare comunità e individui a progredire verso la costruzione di un mondo migliore, sul fondamento del Vangelo.

Problematica molto attuale e grave è il gioco d’azzardo patologico, vera e propria dipendenza che colpisce numerose persone con ricadute, anche drammatiche, sulle famiglie e la società.

Inquadriamo la questione:
Secondo la ricerca condotta da IPSOS con Università Sapienza Roma nel 2013, circa 800 mila persone adulte tra 18-74 anni hanno avuto comportamenti di gioco problematico. Dall’ultima indagine IPSAD®2013-2014 risulta che il 42,9% della popolazione di 15-64 anni, che corrisponde a quasi 17 milioni di persone, ha giocato almeno una volta somme di denaro; di questi oltre 5milioni e mezzo sono giovani adulti di 15-34 anni, con una prevalenza equivalente al 42,7%.
Questo morbo è ancor più pericoloso poiché, spesso, si consuma on-line, senza alcun limite di tempo e di spazio e in solitudine.
Secondo la Relazione Annuale al Parlamento del 2015, sono circa 12 mila le persone in trattamento per questa patologia riconosciuta, in 200 servizi territoriali Ser.D. Il decreto legge 13 settembre 2012, n. 158 (Decreto Balduzzi), convertito con modificazioni dalla legge 8 novembre 2012, n. 189 prevede che i cittadini italiani possano essere curati per GAP (gioco d’azzardo patologico) presso i servizi dipendenze presenti in tutte le Aziende Sanitarie.
In provincia di Treviso, nel 2016, 315 giocatori incalliti hanno chiesto di farsi curare dai servizi dell’Ulss 2 Marca Trevigiana nelle tre sedi di Treviso, Asolo o Pieve di Soligo. Per la dr.ssa Michela Frezza, coordinatrice del Dipartimento Dipendenze dell’Azienda sanitaria, è solo la punta dell’iceberg. Secondo uno studio nazionale del 2008, infatti, solo il 10% dei giocatori patologici si rivolge ai servizi sanitari. Il restante 90% rimane sconosciuto al servizgran casino'io pubblico.
Consideriamo questa patologia particolarmente grave e subdola poiché agisce su più livelli:
– provoca spesso disastri economici all’intero nucleo familiare
– si associa ad altri problemi già presenti nella vita della persona, esaltandoli
– degrada l’autostima e la percezione di sé dell’individuo
– coinvolge tutte le dimensioni della vita: salute, psiche, relazioni, economia, professione …
– genera cultura del facile, del disimpegno, della de responsabilità …
– costituisce una piaga sociale di cui deve farsi carico la collettività.

NOI Vittorio Veneto intende agire, anche su questo fronte, con lo stile che gli è proprio: usando linguaggi accessibili a tutti e facilmente accoglibili. Abbiamo quindi scelto, come consiglio direttivo, di affrontare la questione e cominciare a divulgarne la conoscenza attraverso il teatro.
La nostra proposta.
Vi proponiamo di venire a vedere lo spettacolo teatrale “Gran Casinò” – storie di chi gioca sulla pelle degli altri .

Si tratta di uno spettacolo per dire no al gioco d’azzardo, anche legale e per contribuire a creare consapevolezza su un perverso business gestito da lobby del gioco. La compagnia teatrale che lo propone è “Itineraria Teatro” (si tratta di una compagnia di teatro civile di Cologno Monzese che opera fin dal 1994).

La data dello spettacolo è il 27 ottobre 2017, con inizio alle ore 21.00 presso l’Auditorium “G. Toniolo” a Conegliano, Via Galileo Galilei 32. L’ingresso è a offerta libera.

Per informazioni: vittorioveneto@noiassociazione.it; tel. 043864181

Annunci
| Lascia un commento

5 x MILLE: ci siamo anche NOI!

NOI Vittorio Veneto è iscritto nell’elenco permanente del cinque per mille dedicato agli enti di volontariato. Se lo desiderate, potete firmare per noi. In sede di dichiarazione dei redditi ( UNICO, 730) potete apporre la vostra firma e il nostro codice fiscale 91002810264. 5 per mille

La vostra firma ci permette di realizzare le attività istituzionali della nostra associazione territoriale diocesana, quali la formazione (animatori e responsabili di oratorio), lo sport, l’attività permente di consulenza , il bando territoriale per finanziare i progetti degli oratori, i laboratori d’arte, i corsi di aggiornamento, la progettazione e la realizzazione di sussidi GrEst e per i gruppi parrocchiali.

La firma del cinque per mille NON  costa nulla e si possono esprimere anche le altre preferenze (8 per mille, 2 per mille) SENZA che si escludano.

Vi ringraziamo per il vostro sostegno

 

| Lascia un commento

“Che Gaudio!”

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Queste sono le immagini delle copertine del nostro sussidio GrEst. “Che Gaudio!” è il titolo, con chiaro riferimento all’esortazione apostolica di papa Francesco “Evangelii Gaudium”.

Come per la prima edizione, anche questo sussidio è esplicitamente – ed orgogliosamente!- a tema evangelico, per dare la possibilità di vivere il tempo estivo nei nostri oratori e parrocchie proprio a partire dal messaggio di Papa Francesco.

“Evangelii Gaudium” (la cui sigla EG è ripresa nel logo del nostro GrEst) significa letteralmente “la gioia del Vangelo”. Ecco, ispirati da Francesco, noi cercheremo di scoprire per tutto il tempo del GrEst qual è la gioia del Vangelo, o meglio ancora: quali sono i motivi per cui il Vangelo porta gioia! E sfateremo così l’impressione, spesso presente nei ragazzi, che il Vangelo evochi solo serietà, impegno, rinuncia … In particolare quest’anno le pagine del nostro sussidio racconteranno di incontri con Gesù … il motivo fondamentale per cui il Vangelo è gioia (cfr cap 5 di EG)

Confermiamo anche l’intenzione di seminare, con la pazienza del contadino, il buon seme del Vangelo. Per questo, convitamente, riproponiamo lo schema di annuncio settimanale e non giornaliero: ogni settimana verrà lanciato un tema specifico e affrontato ogni giorno, ma con modalità diverse.

Ci fermiamo qui. Se vi abbiamo incuriositi e volete saperne di più: vittorioveneto@noiassociazione.it


Un grazie particolare agli studenti di teologia del nostro seminario diocesano per avere pensato e realizzato il sussidio delle preghiere.

 

 

 

| Lascia un commento

Sussidio GrEst 2017

GrEst 2017

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

Bando territoriale: siamo a 9!

bando

C’è il nuovo bando territoriale per l’anno pastorale 2017/2018, il nono da quando è stato pubblicato per la prima volta. L’associazione territoriale NOI Vittorio Veneto mette a disposizione dei circoli un contributo per promuovere nuove iniziative (nuove per il circolo! ), che si tengano nell’anno pastorale 2017/2018 (dal primo settembre 2017 al 31 agosto 2018).

I progetti dovranno essere coerenti con i valori evangelici e l’identità associativa di NOI Associazione e possono spaziare in tanti ambiti: dalla formazione/educazione alla cultura, dallo sport o dal gioco alla famiglia e oratorio, alla cura delle fasce sociali deboli in relazioni e attraverso l’oratorio.

Non si può dire che non ci siano spunti per pensare a nuovi progetti da portare in oratorio; l’importante è che l’idea sia nuova per il circolo. Ad esempio, il circolo don Bosco non ha mai pensato ad un torneo di pallavolo per ragazzi di una determinata fascia di età, oppure non ha mai programmato un corso di inglese per adulti, un laboratorio di disegno, una conferenza, un doposcuola per ragazzi con difficoltà…

Ci sono tantissime idee nei cassetti dei direttivi dei circoli NOI, ma magari non ci sono le risorse per poterli realizzare. Provare non costa niente, richiedeteci copia del bando: vittorioveneto@noiassociazione.it.

| Lascia un commento

FORMAZIONE ANIMATORI GrEst: un’opportunità!

img_10723.jpgL’esperienza positiva dell’anno scorso ci ha spronati a riproporre il percorso di formazione dedicato agli animatori GrEst, nella fascia di età compresa tra la prima e la terza superiore.

Con l’aiuto dei formatori del Centro Culturale Cardinale Bembo, abbiamo pensato ad un corso articolato in quattro incontri, tre di due ore e l’ultimo di tre ore, distribuiti in tre zone della nostra diocesi: Quartier del Piave, Conegliano e Torre di Mosto.

Questi i contenuti dei primi tre incontri: identità dell’animatore, patto di impegno alla formazione e all’animazione, stile dell’animatore in squadra e dell’animazione, consapevolezza emotiva e autostima. L’ultimo incontro prevede un pomeriggio interamente dedicato alle tecniche di animazioni e ludiche.IMG_1069 (2)

Si comincia mercoledì 26 aprile a Conegliano, seguono Pieve di Soligo e Gainiga il 28 aprile.

Per informazioni: vittorioveneto@noiassociazione.it

| Lascia un commento

Vi presentiamo il sussidio GrEst 2017

Il 27 aprile p.v., prima dell’Assemblea dei Soci, alle ore 20.30 presso il Centro Parrocchiale San PIo X a Conegliano,  ci sarà la presentazione del secondo sussidio GrEst di NOI Vittorio Veneto.

Come l’anno scorso, un’equipe della nostra associazione diocesana si è messa al lavoro ed ha elaborato un GrEst con un’impostazione nuova. Proponiamo uno schema settimanale di proposta educativa, da ripetersi per quattro settimane; il tema è sempre uguale per tutta la settimana ma approfondito con tecniche e soggetti diversi.

Nel sussidio troverete la storia con la sceneggiature, le attività formative e le preghiere ispirate all’esortazione apostolica Evangelii Gaudium. Abbiamo anche pensato ad una nuova maglietta per gli animatori.

Sempre nella stessa serata vi presenteremo anche il sussidio GrEst 2017 di NOI Venezia: Count Down.

Ma per saperne di più dovrete esserci giovedì 27 aprile!

Per informazioni: vittorioveneto@noiassociazione.it

| Lascia un commento